Docenti: M° Francesco Bearzatti, M° Angelo Comisso

A chi si rivolge e modalità del Master

Il Master Class si rivolge a tutti coloro che desiderano avvicinarsi all’improvvisazione e alla musica jazz. Attraverso concetti istintivi quali il canto, il ritmo e l'orecchio musicale, l'improvvisazione diventa una pratica esecutiva alla portata di tutti.

Il Master è rivolto a tutte le tipologie di strumento. Possono partecipare semplici appassionati, studenti di scuole musicali, gruppi bandistici, scuole medie a indirizzo musicale, licei musicali, conservatori ed istituti pareggiati.

Le lezioni si struttureranno in base alle esigenze di ciascun corsista e avranno carattere sia collettivo che singolo.

Date e orari

Sabato 23 aprile 2016, ore 16.00 – 19.00

Domenica 24 aprile 2016, ore 9.00 – 13.00; 14.30 – 18.00

Alla sera di domenica 24 aprile il duo Bearzatti – Comisso si esibirà in concerto assieme alla Filarmonica Sanvitese.

Costi

Il costo previsto per il Master è di € 30.00.

Per tutti coloro che non sono iscritti all’associazione organizzatrice, si prevede l’aggiunta di € 10.00 (costo iscrizione in qualità di socio e copertura assicurativa).

Sede delle lezioni

Sede Associazione Filarmonica Sanvitese (A.Fi.S), presso San Vito al Tagliamento (PN), piazzale H. Zotti n°1.

Direttore Artistico

M° Simone Comisso

Per informazioni e iscrizioni

L’iscrizione avverrà on-line compilando l’apposito modulo, scaricabile come allegato in fondo all'articolo.

Per informazioni:

AFiS: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Web: www.afisanvitese.it

Direttore Artistico: Simone Comisso

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel.: 3293231412

Segue foglio informativo in dettaglio

 

Master Class di Improvvisazione e Musica Jazz

Docenti: M° Francesco Bearzatti, M° Angelo Comisso

Giorno - orario

Argomenti - attività

Sabato 23 aprile 2016

 

Ore 15.30

Ritrovo presso la sede, conferma iscrizione e pagamento quota di partecipazione.

Ore 16.00 – 19.00

Percorso storico ed evoluzione dell’improvvisazione attraverso la musica jazz.

L’importanza del suono e del timbro nella musica jazz.

L’improvvisazione in quanto modalità istintiva di espressione.

Domenica 24 aprile 2016

 

Ore 9.00 – 11.00

L’armonia jazz, le scale blues, le principali forme presenti nella musica jazz.

L’interpretazione del tema.

La costruzione del fraseggio.

Ore 11.00 - 11.30

Pausa caffè

Ore 11.30 – 13.00

Attività pratica di improvvisazione sul giro di blues.

Ore 13.00 – 14.30

Pausa pranzo*

Ore 14.30 – 17.30

Esperimenti di libera improvvisazione su riff e brani jazz.

Ore 17.30 – 18.00

Conclusione master e consegna attestati di partecipazione.

Ore 21.00

Auditorium Zotti, San Vito al Tagliamento. Concerto duo Bearzatti – Comisso assieme alla Filarmonica Sanvitese. Direttore Simone Comisso.

*L’organizzazione provvederà ad indicare un locale convenzionato per il pranzo.

Pubblicato in 2016
Giovedì, 17 Marzo 2016 10:28

Concerto di Primavera

L’ORCHESTRA DI FIATI DEL CONSERVATORIO

Il progetto dell’Orchestra di Fiati del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine, nato 10 anni fa, si propone di riqualificare una grande tradizione, quella bandistica. La tradizione bandistica della regione è quanto mai ricca e viva, da un lato per l’alto numero di bande, dall’altro per l’intensa attività svolta dalle bande stesse anche al di fuori dei confini regionali ed italiani, visto il crescere di scambi culturali con Orchestre di Fiati di Stati in cui questi complessi sono assai diffusi ed hanno raggiunto livelli di qualità molto elevati.

Per la maggior parte degli studenti di strumento a fiato e a percussione si tratta di un’opportunità unica che consente loro di affrontare un repertorio di caratura internazionale che spesso per ragioni tecniche e di organico non è possibile eseguire con altri complessi. In questo senso l’Orchestra di Fiati diviene un momento di valorizzazione delle capacità musicali e di crescita artistica dei partecipanti.

L’Associazione Filarmonica Sanvitese ha fortemente voluto la realizzazione di questo concerto, sia per i rapporti di collaborazione con il Conservatorio, che per la presenza nell’organico di sei musicisti che provengono dall’Associazione stessa, sui 56 elementi che costituiscono l’Orchestra; vi sono:

Francesco Cristante, Giacomo Cozzi, Anna Favot, Leonardo Gasparotto, Raul Moretto e Federico Navone.

L’Orchestra di fiati del Conservatorio di Udine ha al suo attivo un’intensa attività di produzione musicale che l’ha portata ad esibirsi in numerose importanti occasioni in tutta la regione Friuli Venezia Giulia e oltre sotto la bacchetta di Massimo Grespan, Joost Smeets, Janis Purins, Thomas Doss, Johan de Meij, Marco Somadossi.

Orchestra di Fiati Conservatorio “J.Tomadini” - Udine

Concerto di Primavera

21 marzo San Vito al Tagliamento (PN)

Musiche di: Marco Somadossi, Franz von Suppé, Antonio D’Elia, André Waignein e Daniele Carnevali.

Dirige il m° Marco Somadossi

CC ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Blog
Mercoledì, 07 Gennaio 2015 18:42

Evento del 6 gennaio 2015

È già il terzo anno che gli amici dell’Associazione “Vecchia latteria” di Prodolone ospitano, in occasione della conclusione delle festività natalizie, un concerto di ensambles della Filarmonica Sanvitese. I locali, sia pur accoglienti della Vecchia latteria, si sono dimostrati esigui nel contenere il numeroso pubblico presente che ha accolto con entusiasmo l’esibizione dei due gruppi. Quest’anno sono stati protagonisti: un quartetto di clarinetti, parte di un gruppo variabile ben più numeroso, e il neo costituito gruppo di ottoni di cui fanno parte trombe, tromboni, corni e basso tuba.

Nell’ambito della Filarmonica operano anche un gruppo di flauti ed uno di saxofoni che si esibiscono in varie occasioni, accompagnando o intercalando manifestazioni culturali di vario genere. L’organico dei clarinetti era formato da Federico Navone, Giacomo Cozzi, Stefano Mior e al clarinetto basso Leonardo Gasparotto. Hanno eseguito Bagatelle di C. Reinecke e Siciliana di R. Schumann, entrambe arrangiate da G. E. Holmes.

Il gruppo degli ottoni era costituito da Stefano Paschetto, Piermario Vulturo, prime trombe, Matilde Cozzi, Paolo Praturlon e Luca Zanetti, seconde trombe, Marco Comuzzi e Marco Macor tromboni, Daniele Favero, Riccardo Scodeller, Francesco Veronese, corni, e Raul Moretto , basso tuba. Sono stati eseguiti If thou be neaar di J. S. Bach con arrangiamento di W. Beeler e la Marcia trionfale dell'Aida di G. Verdi, arrangiata da Johnson.

L'Associazione Filarmonica Sanvitese ringrazia sentitamente il presidente ed i componenti l'Associazione Vecchia Latteria che si sono prodigati per la buona riuscita dell'evento.

CC_ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Blog
Venerdì, 27 Febbraio 2015 15:56

Banda Giovanile e Orchestra da Camera

 

Saggio orchestra giovanile maggio 2019 1

 

Il passo immediatamente successivo ai gruppi di musica d’assieme è la Banda Giovanile.

Si tratta di un complesso bandistico completo, anche se di dimensioni ridotte, ma in grado di eseguire brani tratti dal repertorio per orchestra di fiati con un discreto grado di difficoltà.

E’un ottima palestra per i giovani musicisti che provengono dai piccoli gruppi di musica d’assieme, che contribuisce a prepararli alle difficoltà derivanti dal suonare in un gruppo consistente.

Gli allievi entrano a far parte della Banda Giovanile dopo aver superato l’esame del secondo livello e la frequenza è obbligatoria fino al compimento del quarto livello e al consequenziale inserimento nella Filarmonica Sanvitese.

Le prove della durata di due ore si svolgono con cadenza settimanale ed hanno come obiettivo l’allestimento di un programma da concerto che verrà eseguito nelle seguenti occasioni:

-          concerto in occasione della manifestazione “aspettando il Natale”

-          saggio finale della scuola di musica; 

-          concorsi per Bande Giovanili (es. “Concorso di Corno di Rosazzo”- UD)

-          Rassegne Bandistiche,

-          Piccoli concerti in occasione di varie manifestazioni che si tengono nel territorio.

                                                                 

 

 L’ORCHESTRA  DA CAMERA

 Nasce in collaborazione con altre due scuole di musica: la Scuola Popolare di Pordenone e la Bertrando D’Aquileia di San Giorgio della Richinvelda.

E’ composta da allievi di violino e violoncello delle tre scuole e da strumenti a fiato e percussioni della Scuola di musica della Filarmonica.

E’ diretta dal m.o Oscar Pauletto che, essendo insegnante nelle tre scuole conosce le caratteristiche musicali di tutti gli allievi.

Anche l’orchestra da camera si esibisce nei vari saggi sia a Pordenone che a S.Vito che a S.Giorgio della Richinvelda e in occasione di manifestazioni offerte da ricorrenze.

 

CC ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Scuola di musica
Domenica, 28 Febbraio 2016 09:24

Il presente

La Filarmonica Sanvitese ricostruita nel 1985 si compone attualmente di 73 componenti, ed è diretta dal maestro Simone Comisso.

Svolge principalmente la sua attività in ambito comunale presenziando manifestazioni civili e religiose, ma partecipa anche a manifestazioni di carattere provinciale, regionale, nazionale ed internazionale.

 

CC ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Team
Sabato, 20 Dicembre 2014 21:15

Auguri di Buon Natale 2014!

L’augurio e il regalo, per essere sentito da chi lo invia e gradito da chi lo riceve, deve venire dal cuore. Il maestro Simone Comisso e tutti i musicisti hanno fatto proprio questo: hanno profuso energia e sentimento nel concerto offerto dalla Filarmonica Sanvitese lo scorso 20 dicembre, augurando a tutti, sostenitori, soci, cittadini e autorità un sereno Natale.
 Concerto_Natale_20-12-14  
Il filo conduttore della serata è stato “l’incontro e l’influenza della cultura musicale tra Europa e Nord America dalla fine dell’ottocento alla metà del Novecento”. 

In quel periodo furono tanti i musicisti che si trasferirono dall’Europa agli Stati Uniti in cerca di fortuna e viceversa molti artisti americani giunsero in Europa alla ricerca di identità ed ispirazione, mentre, anche chi rimaneva in patria, guardava con attenzione le novità musicali provenienti dal Nuovo Continente. Fu così che compositori come George Gershwin (1898-1937) e Aaron Copland (1900-1990) negli USA, fusero insieme le melodie ed i ritmi locali con le forme musicali prese in prestito dall’Europa dando vita ad una musica classica caratteristicamente americana. Anche Shostakovich (1905-1975) in Russia in pieno stalinismo componeva le sue due “Jazz suite”. Le famosissime “Rhapsody in Blue” e “Hoe Down” e “Il bersagliere” di Boccalari, “Italian Polka” di Rachmaninov, e le celeberrime “O mio babbino caro” di Puccini e “The second walz” di Shostakovich, sono stati il percorso che ci ha portato fra continenti e stili, in un turbinio di emozioni, vissute sul palco ed in platea.

Durante la serata, il presidente Maurizio Coassin ha voluto salutare, oltre al sindaco on. Antonio Di Bisceglie, anche alcuni componenti della Filarmonica che hanno deciso di appendere il proprio strumento al famoso chiodo.

L’Associazione Filarmonica Sanvitese ringrazia tutti coloro i quali si sono prodigati per la buona riuscita dell’evento.

CC_ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in 2014

Accogliendo l'invito del Comune, della Proloco e della Parrocchia di San Martino al Tagliamento, la Filarmonica Sanvitese, diretta dal maestro Simone Comisso, domenica 11 gennaio alle ore 17.30, ha replicato il concerto di Natale nella bellissima chiesa dedicata al santo patrono. E' stata un'occasione da non perdere, sia per chi non ha potuto assistere alla riuscita serata del 20 dicembre in Auditorium, ma anche per chi c'era, di lasciarsi nuovamente emozionare dalla bella musica questa volta tra i tesori artistici custoditi nella parrocchiale.

Nell'intermezzo si sono esibite le due formazioni recentemente nate in seno al Filarmonica: il quartetto di clarinetti e l'ensemble di ottoni.

 3 2 1

L’organico dei clarinetti era formato da Federico Navone, Giacomo Cozzi, Stefano Mior e al clarinetto basso Leonardo Gasparotto.

Hanno eseguito Bagatelle di C. Reinecke e Siciliana di R. Schumann, entrambe arrangiate da G. E. Holmes.

Il gruppo degli ottoni era costituito da Stefano Paschetto, Piermario Vulturo, prime trombe, Matilde Cozzi, Paolo Praturlon e Luca Zanetti, seconde trombe, Marco Comuzzi e Alvaro Praturlon tromboni, Daniele Favero, Riccardo Scodeller, Francesco Veronese, corni, e Raul Moretto, basso tuba.

Sono stati eseguiti If thou be neaar di J. S. Bach con arrangiamento di W. Beeler e la Marcia trionfale dell'Aida di G. Verdi, arrangiata da Johnson.

La Filarmonica ha proposto Il bersagliere di E. Boccalari, Italian Polka di S. Rachmaninov, O mio babbino caro di G. Puccini, The second waltz di D. Shostakovitch, Deborah's theme di E. Morricone, Rhapsody in blue di G. Gershwin, Hoe down di A. Copland.

Si è concluso così l'impegno natalizio della formazione bandistica sanvitese, che si dedicherà da subito alla preparazione di concerti e concorsi in calendario per la prossima primavera. Il pubblico ha partecipato applaudendo a lungo e con calore, tanto da richiedere al maestro Comisso un bis. Il sindaco Francesco Del Bianco ha, senza indugi, invitato a programmare già per il prossimo anno il concerto di Natale!

L'Associazione Filarmonica Sanvitese ringrazia sentitamente l'amministrazione comunale di San Martino, la Proloco e la Parrocchia di San Martino e tutti coloro i quali si sono prodigati per la buona riuscita dell'evento.

CC_ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Blog
Sabato, 07 Febbraio 2015 20:57

Piccoli clarinetti crescono!

Sono 16 giovani (dai 16 ai 27 anni), belli e talentuosi con una passione in comune: il clarinetto.

Nati musicalmente all’interno delle formazioni bandistiche dei loro paesi: Selvazzano (Pd), San Vito al Tagliamento, Cortina d'Ampezzo (Bl) e Vicenza, alcuni di loro sono già diplomati in strumento e altri stanno frequentando i corsi accademici del conservatorio, si sono conosciuti ai corsi estivi di perfezionamento musicale "Gli amici di Luca" (www.adl.camp) nella classe del m° Lucchetta Luca, tenutisi prima a Sappada (Ud) e negli ultimi due anni a Trodena (Tn).

Nel 2012 hanno costituito il coro di clarinetti ClarInBlack attualmente diretto dal m° Matteo Gervasi. Questa formazione, così radicata nella tradizione musicale anglosassone e ancora poco praticata in Italia, comprendente l'intera famiglia dei Clarinetti (piccolo, soprano, contralto, basso e contrabbasso) che può ottenere sonorità veramente uniche, abbracciando quasi tutta l'estensione di una orchestra sinfonica.

Su iniziativa della Filarmonica Sanvitese, con il patrocinio dell’amministrazione comunale, della Proloco Sanvitese, del consorzio delle proloco, della Somsi e della banca Friulovest, i ClarInBlack si esibiranno Sabato 7 febbraio alle 21.00 al teatro Arrigoni in piazza del Popolo n. 1 a San Vito al Tagliamento, con ingresso libero.

Proporranno con grande energia e vivacità tipica della loro età, alcuni brani del loro vasto repertorio che spazia da Bach ai contemporanei, soffermandosi anche sui classici del jazz e della musica leggera americana; nello specifico musiche di Arthur Frackenpohl, Georg Friedrich Handel, Ottorino Respighi, Sergei Prokofiev e John Williams.

ClarInBlack – coro di clarinetti

Il coro di clarinetti "ClarInBlack" nasce a seguito dell'organizzazione dei corsi estivi di perfezionamento "Gli Amici di Luca" (www.adl.camp) che forniscono, a circa una sessantina di ragazzi ogni anno, l'opportunità di svolgere lezioni specifiche per lo strumento da loro studiato, con insegnanti di fama internazionale. L'idea del coro di clarinetti ha origine nel 2012 con lo scopo di formare un ensemble che raccolga gli allievi più meritevoli partecipanti al corso di clarinetto delle varie edizioni dei corsi estivi. I componenti di questo gruppo sono tutti diplomati o allievi di conservatorio. Alcuni provengono dall'Associazione Banda di Selvazzano (PD) (che è parte integrante dell'organizzazione dei corsi estivi), altri dall'Associazione Filarmonica Sanvitese di San Vito al Tagliamento (PN), altri da Cortina d'Ampezzo (BL) e Vicenza.

L'organico è composto da diversi strumenti tutti appartenenti alla famiglia del clarinetto: clarinetto piccolo, clarinetti soprani, clarinetti contralti, clarinetti bassi e clarinetti contrabbassi.

Il repertorio spazia dalla musica classica alla musica leggera, ma comprende arrangiamenti delle più famose colonne sonore, diversi brani jazz, e musica originale scritta appositamente per questo tipo di formazione.

Il gruppo ha avuto modo di esibirsi in diverse località turistiche montane ma non solo: Rifugio 2000 (BL), Rifugio Calvi (BL), Rifugio Pajon del Cermis (TN), ma anche Sappada (BL), Asiago (VI), Trodena (BZ) e Portogruaro (VE).

CC ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Blog
Domenica, 15 Febbraio 2015 17:07

Carnevale 2015

Il carnevale di San Vito, svoltosi lo scorso 15 febbraio, ha sfidato il tempo meteorologico con successo!

                                              carnevale_2015    carnevale_2015-1

Oltre alla Filarmonica, si sono esibiti diciotto gruppi con un totale di 850 figuranti. Il pubblico è accorso a migliaia, invadendo le vie attorno alle fosse per accogliere, alla fine della sfilata in piazza, gli sfilanti. Potete seguire alcune fasi in questo video: Carnevale 2015

Grande soddisfazione per la Pro Loco e per tutta la cittadina, alla quale l'Associazione Filarmonica Sanvitese è unita da intenti culturali oltre che prettamente musicali.

L'appuntamento annuale che non poteva mancare, certamente, è stato quello di portare una ventata di gioia e freschezza agli ospiti della locale casa di riposo. I nostri ragazzi si sono esibiti per questi amici speciali, donando loro un po' di tempo e ricevendone in cambio applausi e ringraziamenti.

CC_ByNcNd88x31  A.Fi.S.

Pubblicato in Blog

La collaborazione tra l'amministrazione comunale di San Vito al Tagliamento e l'Associazione Filarmonica Sanvitese, rinsaldatasi all'atto della ricostituzione di quest'ultima nel 1986, ha portato negli anni a dare un significato ed un lustro particolari al concerto del 2 giugno, anniversario della Repubblica. Gli sforzi organizzativi del comune e degli amministratori infatti, corrispondono alla cura ed alla dedizione che l'Associazione, a partire dal Presidente Maurizio Coassin, dal Consiglio, dal Direttore artistico e Direttore della Filarmonica Simone Comisso, fino ai suonatori e collaboratori, infonde nella preparazione dell'evento.
Il programma, preceduto e seguito dalla lettura dei primi articoli della Costituzione Italiana da parte degli studenti del circolo didattico, è stato questo:

Inno d’Italia

Mameli/Novaro


Inno d’Europa

Beethoven (Nona sinfonia - Inno alla Gioia)


Symphonie for band

L. E. Jadin


Quattro canti della Grande Guerra

Arr. D. Furlano

Introduzione di Norina Benedetti

Addio, mia bella, addio

Monte Nero

O Gorizia, tu sei maledetta

Canzone del Grappa


Maxima

D. Stratfor


Tales of the bay

J. L. Hosay


Deborahs theme

E. Morricone


Gulliver’s travels

B. Appermont

Norina Benedetti - voce recitante


Pixar movie magic

Arr. M. Brown

 02giugno2015

L'Associazione ringrazia l'amministrazione comunale e tutti coloro i quali si sono prodigati per la riuscita dell'evento.

CC_ByNcNd88x31 A.Fi.S.

Pubblicato in Blog